L’uomo sbagliato – Come accorgersene

tramezzino al pollo

Sognatrici e innamorate perenni non fatevi ingannare dal titolo: non sto per parlare del vero amore o di colui che lascerà una cicatrice indelebile nel vostro cuore che neppure la gommina sul tappo della Papermate potrà cancellare. Se la nostra metà è davvero solo una al mondo non è certo da lei che dobbiamo proteggerci, ma da tutti quegli altri uomini che – di passaggio – costelleranno la nostra vita. Rendendola un posto peggiore, aggiungerei. Non voglio neppure gettare in un calderone tutte le storielle che noi donne viviamo. Che poi definirle anche solo storielle è un’esagerazione dal momento che il 10% è ciò che accade realmente e il 90% ciò che è frutto della nostra immaginazione.

Ci tengo a precisare subito una cosa (nel caso in cui il dubbio vi avesse assalito anche solo una volta): sì, i film in testa ce li facciamo solo noi. Vi siete baciati? Per lui la cosa si ridurrà ad un solo pensiero “Ci sono andato vicino, altre due uscite e me la darà. Con una serata economica al cinema, dove non sono neppure costretto a parlare, ed una a cena dove tanto vado sul sicuro perché lei è a dieta, sono a posto pure con i soldi”.

E voi? Non provate a negarlo, nella vostra testa nello stesso istante saranno girati pensieri come: “Il tempo si è davvero fermato. Mi sembra di non aver mai dato e ricevuto un bacio più bello ed appassionante (frase che avremo detto almeno un milione di volte, ma se una amica ce lo farà notare le terremo il broncio perché non capisce quanto questa storia sia diversa dalle altre). Non vedo l’ora di rivederlo, di organizzare qualcosa per lui, di programmare le prossime vacanze, di presentargli i miei, di fargli vedere la chiesa dove avrei sempre voluto sposarmi…. e via col climax ascendente di patetiche sdolcinerie“ STOP! Vi prego risparmiate questa ennesima delusione ed umiliazione a voi stesse.

È vero, non è detto che andrà come accade nel 99% dei casi, diamoci il beneficio del dubbio magari questa volta si tratta dell’1% (beata ingenuità…).

Come risolvere l’enigma? Concedendo lui una seconda possibilità: dategli quello che vuole! Ok molte non la penseranno così, e vi dirò attualmente sto riconsiderando i pro e i contro di questa mia teoria, ma a che serve aspettare se è lui il vostro principe azzurro? Ho sempre raccolto pareri discordanti, ma il punto secondo me è uno solo: se gli piacete veramente che andiate a letto con lui alla prima, alla quarta, alla settima o alla settantesima uscita (non sperate di trovare un uomo che sia disposto ad attendere tanto perché già la settiman costuirebbe un record) non cambierà nulla: vorrà continuarvi a vedere. Lo vorrà sia che siate una bomba a letto, sia che non lo siate. E se non lo farà beh farete la fortuna di un altro, dentro e fuori dalle lenzuola (leggetela con convinzione e a voce alta questa frase)!

Dopo attimi di magia e sentimento (per voi), sudore e fatica (per lui), nella sua testa al solito ronzerà qualcosa come “Oh che bella scop**a! Ora se lei si addormenta e riesco a farmi un tramezzino ed una partita alla Play è il massimo della giornata”. Nella vostra: “Come è stato romantico, era come se conoscesse il mio corpo da sempre, come se fossimo sempre stati una cosa sola”. Ma per cortesia… se solo riuscissimo a ragionare con la testa o con qualcos’altro come fanno gli uomini saremo più sincere con noi stesse e probabilmente il nostro principe azzurro di turno ci scadrebbe non appena finito di inghiottire il primo boccone del suo tramezzino col pollo freddo delle 2 di notte.

Pensateci bene: è davvero così super dotato? No, Paolo ce lo aveva più grande… Massimo anche, per non parlare di Francesco e Giovanni. Però anche Davide non stava messo male… ed ecco che vi accorgerete che nella vostra lunga lista di ragazzi e dimensioni lui è il sesto… di sei -.-‘ È davvero così bravo a letto? Ora che mi ci fai pensare oltre a mettersi sopra quei 10 secondi di preciso cosa ha fatto? Ah sì qualche mugolio! Il mio gatto in calore è più convincente! Ha davvero un fisico mozzafiato? Se si teneva sul maglione faceva più bella figura. È stato davvero così romantico? Il suo sguardo effettivamente oscillava dal seno destro al seno sinistro, forse per sbaglio è inciampato sugli occhi.

Eccoci qua: l’ennesimo uomo sbagliato! Peccato non essercene rese conto prima. Il problema è che tutti questi difetti non riusciremo a vederli neppure subito dopo aver fatto l’amore (per voi) sesso (per lui). Ci vorrà del tempo: ci vorranno dei messaggi senza risposta, delle telefonate mai ricevute, degli sguardi mai ricambiati. Ci vorrà un foglio Word aperto alle undici di sera e i tasti sul computer che battono alla velocità dei vostri pensieri. Ci vorrà la rabbia mescolata alla lucidità che vi faranno giungere ad una conclusione a cui lui era giunto già dopo il secondo boccone del tramezzino, perché non offuscato da nessun sentimento: non è la persona giusta.

Come cambiare le sorti della partita? Ve lo dico la prossima volta ;)

Aurora

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.